Freedom of Choice

Valorizzare i collaboratori grazie a un ambiente di lavoro piacevole

Come è possibile sviluppare soluzioni di arredo per il mondo del lavoro del futuro in grado di favorire un senso di benessere e di soddisfazione oltre alla collaborazione tra colleghi? Negli ambienti lavorativi, soprattutto in tema di tutela della salute è importante concentrarsi sui processi fondamentali, sugli aspetti ergonomici e sul benessere dei collaboratori.

Per il produttore europeo di arredi per ufficio Sedus Stoll AG, le innovazioni di prodotto seguono le evoluzioni del mondo del lavoro.La rivoluzione digitale, infatti, ha radicalmente trasformato le abitudini, con una rapidità mai sperimentata in passato. Questo ha interessato e interessa soprattutto il nostro modo di comunicare e le nuove modalità di contatto e collaborazione fra le persone. Il sapere può essere più facilmente condiviso e, allontanandosi da un'idea puramente materialistica di possesso, la tendenza attuale abbraccia un modo di agire e pensare più aperto, conducendo a nuovi comportamenti improntati alla cooperazione. Gli stili di vita diventano quindi più flessibili e variabili rispetto al passato. A questo si aggiunge una crescente consapevolezza nei confronti della propria salute, che innesca anche un processo di autoresponsabilizzazione. I nuovi gruppi e forme di organizzazione creano un maggiore senso di comunità e rafforzano l'appartenenza dei propri membri, che danno vita a propri rituali e si identificano con determinati valori culturali e simbolici. Ma qual è il denominatore che accomuna i principali ambienti lavorativi innovativi?

L'ufficio del futuro deve tenere in considerazione i bisogni e le aspettative di generazioni diverse di persone che si trovano a collaborare nello stesso ambiente. Oltre a importanti aspetti ergonomici, questo implica anche la libertà di decidere dove, come e per quanto tempo un'attività sarà svolta e la necessità di garantire un più ampio margine di manovra, in modo tale da accrescere - come è stato dimostrato - la soddisfazione dei collaboratori. I requisiti fondamentali di un ambiente di lavoro sono: concentrazione, comunicazione, collaborazione e contemplazione.

Lavorare concentrati

Lavorare in modo informale

Lavoro in team

Incontri informali

Privacy

Relax

Formazione e presentazione

Riunione e conferenza

Da tutto ciò possiamo trarre una conclusione: l'ufficio non è una realtà in via di estinzione. Tutt'altro: al fine di favorire il legame emotivo dei collaboratori e farli sentire valorizzati, le aziende puntano sulla creazione di condizioni e ambienti di lavoro interessanti. I collaboratori competenti, oltre a seguire il criterio del compenso economico, selezionano le aziende per le quali desiderano lavorare considerando sempre i vantaggi complessivi che esse hanno da offrire. Alcuni "plus" che inducono a scegliere un determinato datore di lavoro sono di natura immateriale. L'organizzazione della vita privata è spesso molto complicata. Se il datore di lavoro riesce a offrire una qualunque forma di flessibilità ai propri collaboratori, questo aumenterà il loro grado di soddisfazione, vi saranno meno assenze per malattia o casi di burnout, garantendo una migliore efficienza dei costi nel lungo periodo.  In un'ottica di "identità", gli edifici e i piani in cui sono allestiti gli uffici assumeranno un ruolo sempre più importante per le aziende e i relativi collaboratori, attivi in una realtà globale flessibile e in continuo mutamento. E' in questo ambito che si colloca la cultura di un'azienda, in particolare nella realizzazione di spazi ispirati a un concetto globale e nelle superfici concepite prevalentemente per il lavoro su progetti e per una modalità di comunicazione interattiva e temporanea. Nasce così il cosiddetto "benessere produttivo", che aumenta l'efficienza di un'azienda.

L'ufficio è, oggi come oggi, uno dei luoghi maggiormente influenzati dalle evoluzioni nella vita di una persona. Proprio per questo deve essere in grado di soddisfare le esigenze dei propri utenti quando si tratta di attuare i cambiamenti necessari nell'ambito di un processo di trasformazione aziendale. Ogni azienda persegue modelli di business diversi, così come diversi sono i contenuti e i processi che, idealmente, si riflettono nell'allestimento dell'ufficio. In qualità di produttore leader nel settore degli arredi per ufficio, Sedus offre una gamma di soluzioni complete adatte a qualsiasi impiego e sviluppate in collaborazione con il cliente.

Lavorare concentrati

Le postazioni di lavoro o gli uffici singoli non devono rimanere avulsi da un concetto d'insieme di arredo, perché acquisiscono una funzione estremamente importante a seconda della tipologia di lavoro svolto. Per chi lavora in un open space e in team è importante che l'ufficio offra la possibilità di lavorare concentrati in ambienti tranquilli e appartati. Le persone trascorrono in media la metà del proprio orario lavorativo a svolgere mansioni individuali. Per portarle a termine con efficacia devono necessariamente potersi isolare dai colleghi e non essere disturbati dai rumori.

 

 

Lavorare in modo informale

Per i momenti in cui le persone lasciano la propria scrivania per recarsi in altri ambienti a proseguire il lavoro in modo informale. La modalità lavorativa è varia: si può lavorare da soli o interagire con gli altri. Questa sorta di "assolo informale" può fornire da spunto per la comunicazione, ma non necessariamente.

 

 

Privacy

Gli uffici privi di pareti presentano anche uno svantaggio: l'assenza di una dimensione "privata". Per riuscire a telefonare in tranquillità o rispondere talvolta a chiamate urgenti, l'ufficio dovrebbe disporre sempre anche di aree acusticamente isolate, agevolando il passaggio continuo tra vita privata e lavorativa.

Relax

Le zone relax e gli ambienti lounge offrono un'opportunità di cambiamento rispetto alla consueta postazione da seduti. Inoltre, rappresentano un punto di incontro anche per i colleghi di altri team in un contesto quasi interdisciplinare. Si tratta quindi di superfici e ambienti molto apprezzati ed estremamente stimolanti per la comunicazione. Naturalmente, questi spazi sono adatti anche per condurre brevi riunioni o incontri informali con i clienti

 

 

Incontri informali

Le persone sono alla ricerca di opportunità per incontrarsi e scambiare informazioni in un contesto informale e spontaneo, nell'intento anche di rafforzare il senso di appartenenza al gruppo. Mense, zone d'ingresso e ambienti per il relax sono i luoghi in cui tutto questo avviene. Un ambiente arredato in modo confortevole consente a tutti di sentirsi ancora più a proprio agio. Anche le zone dell'infrastruttura interna dell'ufficio hanno una funzione simile. In questi crocevia spesso accade di incontrarsi per caso e di iniziare a parlare di lavoro.

Formazione e presentazione

Lo scambio formale di sapere, organizzato e regolare, è un elemento necessario nella società della conoscenza. Anche se le aule per la formazione richiedono strumenti e dotazioni tecniche specifiche e spesso complesse, gli studi evidenziano tuttora il ricorso alla tradizionale modalità didattica frontale anche negli uffici innovativi. La presenza di arredi mobili e trasformabili può offrire una maggiore flessibilità, consentendo configurazioni in linea con le nuove esigenze oltre ad allestimenti personalizzati.

 

 

Lavoro in team

Molte aziende dispongono di ambienti speciali in cui i collaboratori sono messi in condizioni di esprimere meglio la propria creatività. Questo favorisce l'innovazione e consente di lavorare in modo più efficace sui progetti. La modalità lavorativa di "brainstorming" riunisce in sé tutte le modalità lavorative temporanee e, oltre all'allestimento e agli arredi, richiede la presenza di uno spazio fisico.

Riunione e conferenza

Per condurre riunioni di lavoro a due o tre persone in piena tranquillità, anche le nicchie o le cabine di piccole dimensioni schermate acusticamente possono rappresentare l'ambiente giusto. Per le riunioni più grandi o formali sono più indicate le classiche sale per riunioni e conferenze, ideali anche per accogliere i clienti e per gli eventi ufficiali.

 

 

A cura di Dorothea Scheidl-Nennemann
(Sedus Public Relations Manager)