HACKTIVISM

CO-PROGETTARE L’ESPERIENZA DI LAVORO OLTRE L’ORARIO

Come si può progettare lo spazio di lavoro in modo che aiuti le persone a rimanere attive e in salute in ufficio?

Co-progettare e personalizzare dovrebbero essere parte integrante del fenomeno dell’”hacktivation” e dovrebbero riguardare il tempo, lo spazio e le modalità in cui si lavora. Dovrebbero riguardare il modello di business e gli aspetti sociali, interni ed esterni all’azienda, considerando che la nostra vita professionale e quella privata sono sempre meno distinte.
Quando le persone incominciano ad adattare i layout del posto di lavoro, a cambiare la posizione degli strumenti e ad usare i mobili in una maniera differente, stanno incominciando ad appropriarsi dello spazio, diventandone parte: lo trasformano secondo una interpretazione personale modificandolo in base ai propri bisogni e a quelli del proprio team. Lo spazio acquista una personalità e una specificità difficilmente prevedibile al momento della progettazione.

1. Avere arredi mobili che si adattano alle attività

Sessioni di lavoro creativo richiedono che l’arredo sia in grado di adattarsi all’individuo e al team. Ogni utenti dovrebbe essere in grado di scegliere posizione e altezza della postazione di lavoro. Si dovrebbe poi garantire ad ogni membro di un team di unire la propria scrivania a quella di altri. Anche gli spazi più formali dovrebbero avere la caratteristica di adattarsi alla necessità delle persone di cambiare postura e posizione durante l’attività lavorativa.

2. Creare aree informali e superfici verticali sulle quali condividere idee.

La maggior parte delle idee nascono durante incontri informali. Avvengono per caso, ma si possono creare spazi che aiutino lo scambio informale. Le forme e l’apparenza di questi spazi devono essere altamente personalizzati dagli utenti. Le forme organiche dei mobili possono creare condizioni di incontro differenti. Superfici verticali mobili e scrivibili aiutano l’attività creativa, a visualizzare pensieri e a prendere appunti.

3. Fornire strumenti che aiutino il passaggio dalla fase di concentrazione a quella di comunicazione

La percezione della totalità dello spazio di lavoro e la trasparenza può essere supportata dall’uso di partizioni verticali che possono cambiare posizione e orientamento secondo le esigenze individuali e del team. L’uso di accessori verticali regolabili in altezza permette anche alle postazioni di lavoro fisso di adattarsi a forme di lavoro più collaborative o più di concentrazione.

4. Utilizzare accessori che supportino la personalizzazione dello spazio di lavoro.

Personalizzare il proprio spazio di lavoro significa decorarlo con accessori e oggetti che riflettono il gusto e lo stile personale.
La collezione “Sedus to go” è stata studiata per arricchire le funzionalità dei prodotti dell’azienda e personalizzare lo spazio di lavoro con attrezzature funzionali e utili come, appendiabiti, portamatite, magneti e vassoi di differenti colori e materiali.

Abbonamento a Sedus INSIGHTS

Desideri essere informato gratuitamente su tendenze e tematiche emergenti nel mondo del lavoro?
Siamo lieti di inviarti in automatico l'ultimo numero di Sedus INSIGHTS.

Ti preghiamo di compilare il seguente modulo:

Dopo l'invio del modulo riceverai un'e-mail da parte nostra. Per confermare basta cliccare sul link al suo interno. In questo modo sapremo che hai effettuato la registrazione e che non vi è stato alcun utilizzo improprio del tuo indirizzo e-mail. Registrandoti, accetti le nostre direttive sullaprotezione dei dati.

* Campo obbligatorio